Visitatori

Flag Counter

Guglielmo Marconi

Guglielmo Marconi - Scienziato, nato a Bologna il 25 aprile del 1874, morto a Roma il  20 luglio 1937. Leggi Tutto

Nikola Tesla

Nikola Tesla

IL PIÙ GRANDE HACKER
DI TUTTI I TEMPI

Ogni tanto la domanda ritorna: chi è il più grande hacker di tutti i tempi? Leggi tutto

I1JGM John Geloso

I1JGM : JOHN GELOSO UN MITO DEL SECOLO SCORSO

Con Marconi e Ducati sicuramente un Radioamatore di cui tutti noi dobbiamo andar fieri, vogliamo qui narrarne la sua vita. Leggi Tutto

Samuel Finley Breese Morse

Samuel Finley Breese Morse, l'inventore della telegrafia, nacque il 27 aprile 1791 a Charlestown Massachusetts e morì di polmonite a quasi ottant'anni il 2 aprile 1872 a Poughkeepsie (New York).
Leggi tutto

Solar data Propagation

Onde elettromagnetiche

 

Un'onda elettromagnetica monocromatica (cioè con una ben definita frequenza e lunghezza d'onda) è costituita da un campo elettrico (denotato di solito dalla lettera E) e un campo magnetico (denotato dalla lettera B) mutuamente perpendicolari che oscillano in fase fra loro perpendicolarmente alla direzione di propagazione.

Quindi un'onda elettromagnetica consiste in realtà di due componenti accoppiate: una elettrica e una magnetica. Un'onda di questo tipo è detta onda polarizzata piana, e il piano di polarizzazione è il piano in cui oscilla il campo elettrico

In termini energetici, si può pensare l'onda elettromagnetica come un flusso di energia, che nel vuoto si propaga alla velocità della luce, sotto forma di campi elettrici e magnetici.

Ciascuna delle due componenti dell'onda elettromagnetica, elettrica e magnetica, trasporta la stessa quantità di energia.


Caratteristiche delle onde elettromagnetiche 

 

Le onde elettromagnetiche si propagano in linea retta (in mezzi omogenei).

Vediamo ora in maggior dettaglio la velocità delle onde elettromagnetiche, la lunghezza d'onda, la frequenza, l'ampiezza e l'intensità.

Velocità delle onde elettromagnetiche nel vuoto

La velocità delle onde elettromagnetiche nel vuoto è una quantità molto  importante in fisica ed essa è denotata con un simbolo speciale: c , il cui valore numerico è appunto pari a circa 300 000 km/s, cioè 3 · 108 m/s, in notazione scientifica. Per essere proprio precisi, la velocità della luce è pari a 299 792 458 metri al secondo.

 

Velocità delle onde elettromagnetiche in mezzi

materiali non conduttori 

 

La velocità delle onde elettromagnetiche in un mezzo omogeneo non conduttore e non ferromagnetico è minore di quella nel vuoto: cm = c/n , dove n è il cosiddetto indice di rifrazione.

Maggiore è l'indice di rifrazione, minore è la velocità di propagazione.

L'indice di rifrazione, di norma di valore superiore a 1, dipende dalle proprietà del mezzo, ma può assumere valori diversi al variare della frequenza dell'onda.

Un'applicazione che sfrutta gli effetti del diverso indice di rifrazione in sostanze diverse si ha nelle fibre ottiche.


Lunghezza d'onda 

 

Per lunghezza d'onda si intende la distanza spaziale occupata da un ciclo di un'onda ad un dato istante. In altre parole è la distanza fra un punto in un ciclo e il punto corrispondente nel ciclo successivo.

Le lunghezze d'onda delle onde radio vanno dal millimetro (microonde) a parecchi chilometri (ELF).

La lunghezza d'onda di solito si denota con la lettera greca λ (lambda) e si misura in metri.

 

Frequenza

 

Il numero di lunghezze d'onda o di cicli che passa per un dato punto nell'unità di tempo è la frequenza. La frequenza si denota con la lettera f oppure con la lettera greca ν (nu) e si misura in hertz (Hz).

È chiaro da quanto è stato detto sopra che la frequenza e la lunghezza d'onda non sono indipendenti, ma sono legate tra loro attraverso la velocità dell'onda:

λf = c nel vuoto e

λf = cm nei mezzi materiali.

Quindi:

  • a frequenze maggiori corrispondono lunghezze d'onda minori.

 

  • a frequenza fissa, la lunghezza d'onda varia passando da un mezzo a un altro con indice di rifrazione diverso.
     

Ampiezza

 

Abbiamo visto che le onde elettromagnetiche sono costituite da un campo elettrico e un campo magnetico mutuamente perpendicolari che oscillano in fase fra loro perpendicolarmente alla direzione di propagazione.

Per ampiezza si intende il valore massimo che viene raggiunto dall'oscillazione.

Per esempio, nel caso di un'onda marina l'ampiezza è l'altezza massima dell'onda.

In un'onda elettromagnetica le ampiezze dei due campi (quello elettrico e quello magnetico) non sono indipendenti, ma sono legate fra loro: in questo senso i due campi sono accoppiati.

 

Intensità

 

L'intensità di un'onda elettromagnetica è l'energia che passa attraverso un'area unitaria nell'unità di tempo e si misura in watt/m2: è cioè l'energia che attraversa in ogni secondo una superficie di un metro quadrato.

Si può dimostrare che l'intensità è proporzionale al prodotto delle ampiezze del campo elettrico e del campo magnetico; e siccome questi ultimi due sono proporzionali tra loro, in ultima analisi l'intensità è proporzionale al quadrato dell'ampiezza del campo elettrico.

 

 

ITA | RUS

10 anniversario

 

  

L'atomo


Tutte le sostanze sono costituite da piccole particelle: gli atomi. Gli atomi sono così piccoli che in una capocchia di spillo ve ne sono 60 miliardi.
  Leggi Tutto

Jurij Aleksejevich Gagarin

JURIJ ALEKSEJEVICH GAGARIN

Dopo il primo Bip Bip dello Sputnik nel 1957 giunge il CQ CQ CQ di UA1LO il primo CQ di un uomo, di un OM dallo spazio. Leggi tutto

Valentina Tereshkova

Valentina Vladimirovna Tereshkova è nata il 6 marzo 1937 a Bolshoe Moslennikovo sul fiume Volga nei pressi di Jaroslav, è una ex cosmonauta  Leggi tutto

Aleksandr Stepanovich Popov

Aleksandr Stepanovich Popov in russo: Александр Степанович Попов è stato un fisico pioniere delle radiocomunicazioni. 
Leggi tutto